Giulia Pession vince l’oro alle olimpiadi di filosofia… quasi “per caso”

Giulia Pession
È la prima italiana che, dopo vent’anni, vince l’ambito riconoscimento. La più brava fra ottantotto studenti provenienti da quarantadue diversi paesi del mondo.

L’aostana Giulia Pession, rientrata in Italia dalla sua vittoria alle Olimpiadi Internazionali di Filosofia tenutesi a Lisbona domenica 29 maggio 2022, non ha nemmeno partecipato alla premiazione: lunedì era di nuovo sui banchi della III B del liceo classico di Aosta. L’esame di maturità incombe e non c’è tempo per i festeggiamenti.

È stata la più brava fra ottantotto studenti provenienti da quarantadue diversi paesi del mondo. E pensare che è stato quasi “per caso” che ha potuto partecipare: qualificatasi terza alla fase nazionale, non avrebbe potuto essere ammessa alle Olimpiadi Internazionali, ma il secondo classificato è stato costretto a rifiutare perché proprio in questi giorni deve sostenere l’esame di maturità. Ecco quindi che Giulia Pession ha sbaragliato la concorrenza, mettendo in pratica tutto ciò che per studio e per passione ha assimilato negli anni del liceo.

Il suo amore per la materia è stato comunque anche extracurricolare, come conferma la sua professoressa, Lucilla Chasseur: «Giulia ha aderito a tutte le iniziative e ai progetti promossi dalla scuola, in orario extra-scolastico, mossa da un entusiasmo e da una curiosità decisamente fuori dal comune, uniti a una sana umiltà».

La prova che Giulia è stata chiamata a sostenere presentava quattro tracce: un brano di Kant tratto dalla Critica del Giudizio, un altro di Hannah Arendt da La Banalità del male, una citazione del filosofo cinese Laozi e un frammento di Eraclito. La giovane ragazza valdostana ha scelto quest’ultima, confutando la tesi dell’esistenza di un logos comune: secondo Giulia, ognuno sviluppa idee proprie, ed è proprio la Filosofia, ci spiega, lo strumento principe attraverso cui l’essere umano sviluppa domande e, quindi, scoperte; la scienza stessa non avrebbe mai preso vita senza le domande filosofiche.

A proposito di domande, a chi le chiede cosa farà dopo la maturità, Giulia risponde che, se l’esame andrà bene, molto probabilmente accetterà la proposta ricevuta dal King’s College London, iscrivendosi al corso di  laurea in Filosofia Politica ed Economia, unendo quindi le sue tre principali aree di interesse.

Cara Giulia, con la media del 9 e mezzo, credo proprio che la tua maturità sia già matura. In bocca al lupo per tutto e soprattutto continua a prendere la vita con il tuo impegno ma anche con la “tua” filosofia, che ti ha portata fino a qui.

Elena Marrassini

In alto: Giulia Pession foto dal suo profilo Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Solve : *
27 × 23 =