#3 i consigli per l’estate de L’altro femminile

consigli per l'estate
Cinzia Inguanta e la sua top ten di suggerimenti per la bella stagione: libri, film, serie tv, spettacoli, musica, luoghi. Ovunque siate, enjoy!
  1. Film: In the mood for love (2000) capolavoro di Wong Kar Wai con Maggie Cheung e Tony Leung. Un gioiello che incarna un assoluto per forma e contenuto. Quest’anno è uscita al cinema la versione restaurata in 4K.
  2. Altro film: La finestra sul cortile (1954) di Alfred Hitchcock con con James Stewart, Grace Kelly e Thelma Ritter. È uno dei capolavori della storia del cinema e non c’è molto altro da dire. O meglio potrei scrivere per ore ma, non è il caso.
  3. Nei consigli per l’estate non può mancare un film italiano: Ma che colpa abbiamo noi (2002) di e con Carlo Verdone. Insieme a lui: Margherita Buy, Anita Caprioli, Antonio Catania, Lucia Sardo, Stefano Pesce, Massimiliano Amato. Forse il film più personale e psicoanalitico del regista/attore italiano.
  4. Un altro film italiano: Pane e tulipani (1999) di Silvio Soldini con Licia Maglietta, Bruno Ganz, Antonio Catania, Giuseppe Battiston, Marina Massironi. La fatica di vivere e la voglia di non farsi schiacciare dalle convenzioni in una commedia percorsa da una vena di melanconia. Ecco mi è subito venuto in mente un altro film, però mi fermo, aggiornerò la top ten in occasione delle prossime vacanze.
  5. Una serie tv: La fantastica signora Maisel di Amy Sherman-Palladino che con questa pluripremiata serie tv (Amazon Prime Video) riconferma il suo talento grazie a una scrittura travolgente e alla sua dedizione ai personaggi.
  6. È arrivato il turno della narrativa e, se è stato difficile per i film, per i libri occorrerà una grande dose di autocontrollo per limitare l’elenco. Iniziamo con Viaggio alla fine del millennio (Einaudi) di Abraham B. Yehoshua. A dire la verità di Yehoshua potreste leggere proprio tutto.
  7. Altro autore da leggere per intero è Haruki Murakami. Non vale? Allora iniziate con La fine del mondo e il paese delle meraviglie (Einaudi), una fusione perfetta tra reale e onirico, e lasciatevi conquistare.
  8. Una trilogia? Non ho dubbi: la Trilogia della città di K. (Einaudi) di Agota Kristof. «Una prosa di perfetta, innaturale secchezza, una prosa che ha l’andatura di una marionetta omicida» Giorgio Manganelli.
  9. Torniamo in Italia con uno scrittore cult di cui leggere tutta l’opera: Niccolò Ammaniti. Tra i suoi libri quello che ho amato di più è Ti prendo e ti porto via (Einaudi). Dal sito della casa editrice: «Con il suo furore affabulatorio e un’irresistibile schiera di personaggi, tutti alla ricerca di un’oscura felicità, Ammaniti intreccia le vicende di due coppie di amanti. Una storia di speranze interrotte e desideri perduti, che cambierà il destino dei protagonisti di questa feroce, sentimentale commedia nera».
  10. Siamo già alla decima posizione di questi consigli per l’estate. Che faccio chiudo con un classico? E così sia: La coscienza di Zeno di Italo Svevo.

Come faccio? Ho esaurito l’elenco e non c’è rimasto spazio per la musica. Non si fa, non è possibile. Non mi resta che ricorrere a un bonus track… e che bonus! Ladies and gentleman: David Sylvian e tutta la sua musica a partire dagli esordi con i Japan.

Non mi resta che augurarvi buone vacanze con i nostri consigli per l’estate!

Cinzia Inguanta

In alto: foto di Analogicus da Pixabay

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
24 + 12 =