Mi sono innamorata di Imma Tataranni e nessuno mi può salvare

Imma Tataranni - Vanessa Scalera
Una serie tv, dai romanzi di Mariolina Venezia, che vede protagonista una PM che non ha paura di mostrarsi per quella che è: una donna libera.

Faccio coming out: mi sono innamorata di Imma Tataranni, una donna decisamente oltre il consueto!  Per chi non la conoscesse, la Tataranni, come tutti la chiamano nella fiction, è la sostituta procuratrice protagonista dei romanzi di Mariolina Venezia da cui è stata tratta una serie televisiva in onda da due stagioni su Rai 1. Non accendo spesso la televisione, ma a volte cerco film su Raiplay. Imma l’ho incontrata un giorno in cui volevo guardare uno dei vecchi film che avevano partecipato alla mostra del Cinema di Venezia. Accendo il pc, apro la home page di Rai Play e mi appare lei, capelli ricci e rossi spettinati, sguardo deciso, avvolta in un trench leopardato. Ho sempre odiato lo stile animalier ma quello sguardo mi ha ammaliata. Ho aperto la pagina per vedere di cosa si trattava e… sbam! Ho letteralmente divorato gli episodi, certo nei tempi che la casa, l’orto e gli amici mi lasciano. Diciamo che una frenesia così era da tempo che non la provavo.

Torniamo alla protagonista. È una donna dal carattere deciso, fiera, che non nasconde le sue antipatie, schietta e dai modi bruschi. Imma Tataranni è appariscente e decisamente inelegante: accostamenti di colore improbabili, le fantasie floreali sono spesso mescolate alle righe, golfini con piume, t-shirt con scritte a paillette… un outfit decisamente insolito per il ruolo che ricopre. A tutto questo bisogna aggiungere la sua passione per le scarpe, rigorosamente colorate e con tacchi, alti e rumorosi, che riecheggiano nelle scale e nei corridoi del Palazzo della Procura. Scarpe a cui non rinuncia neppure durante i sopralluoghi, spesso impervi, dove vengono ritrovate le vittime. È sempre in prima linea in questa serie ambientata in Basilicata, con i suoi paesaggi incredibili e pieni di contrasti tra modernità e vecchie tradizioni. È una donna verace, coraggiosa, ostinata che ha un profondo senso della giustizia e che riesce a essere dolcissima e comprensiva anche con chi sbaglia. Ha una sensibilità molto forte, un fiuto incredibile e ottime intuizioni nei momenti più impensati.  Ricerca sempre la verità, anche a costo di rallentare le indagini facendo dannare il suo capo, il dottor Vitali. Sta dalla parte delle persone oneste ed è impegnata a difendere la terra dagli interessi delle cosche mafiose che stanno corrompendo politici e imprenditori mettendo a rischio la salute dei cittadini e portando i giovani sulla cattiva strada.

Imma è sposata con un uomo tranquillo e molto innamorato. Odia, ricambiata, la suocera. Ha una figlia adolescente con cui spesso si scontra e una mamma anziana che spesso perde la memoria. Lavora con una ex compagna di scuola che tiene a distanza: non ha tempo da perdere con le amiche (nel corso delle puntate si verrà a capire che questo atteggiamento è frutto di grandi delusioni quando era ragazza). Ma soprattutto ha un collaboratore “speciale” con cui conduce le indagini. È l’appuntato Calogiuri, più giovane di lei, bello, insicuro e timido, ma con grandi doti investigative. La loro collaborazione è molto produttiva: si capiscono al volo, l’intuizione di una diventa stimolo per l’altro e insieme risolvono casi anche impossibili. Ma questo loro stare molto spesso insieme, soli, produce delle conseguenze. Lui, nonostante il corteggiamento di molte ragazze, subisce il fascino di questa donna forte e tenera allo stesso tempo e se ne innamora. E lei comincia a sentirsi in imbarazzo in sua presenza perché percepisce questo suo trasporto e perché… l’appuntato diventa protagonista dei suoi sogni.

Ho detto anche troppo. Voglio solo aggiungere che questa fiction ha un cast di altissimo livello, ogni personaggio, anche non protagonista, è perfetto! Il regista Francesco Amato ha scelto impeccabilmente ma la protagonista Vanessa Scalera, che non conoscevo, è veramente straordinaria. Sono arrivata a pensare che Mariolina Venezia abbia scritto questi romanzi dopo averla incontrata, tanto è perfetta in questo ruolo. Ovvio che non è così, lei è una bravissima e indiscussa artista che è riuscita a entrare perfettamente nei panni di questa meravigliosa e travolgente donna, Imma Tataranni, di cui mi sono innamorata… State ancora leggendo o avete già acceso la tv?

Serena Betti

In alto: Vanessa Scalera nei panni di Imma Tataranni. Foto Rai

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
21 × 28 =