La poesia nel dì di domenica presenta “S’allunga l’ombra” di Stefania Melani

Radici (Olio su tela) Stefania Melani
«Io sono nata e cresciuta nella meravigliosa campagna toscana che amo infinitamente e che è stata la mia vera maestra d’arte.»

Per Stefania Melani la poesia è un mistero che nasce dalla bellezza della natura. I suoi quadri mostrano scorci di paesaggi e alberi in cui i colori da lei usati restituiscono diverse quantità di luce che trasmettono profonde sensazioni.

«Io sono nata e cresciuta nella meravigliosa campagna toscana che amo infinitamente e che è stata la mia vera maestra d’arte. La natura nella sua bellezza è la prima e più genuina dispensatrice d’arte che io conosca.»

Attraverso la pittura e la poesia Melani entra a far parte della natura, la vive come un’esperienza unica e taumaturgica in cui ritrova se stessa, lasciandosi accarezzare e ispirare. Ne usa la bellezza come fonte di ispirazione per versi e dipinti. Lo fa in modo autentico e immediato trasmettendo così ciò che vede e ciò che sente. I suoi alberi sono energia, sono luce, sono respiro che tradotti in versi producono il linguaggio poetico di Stefania.

Quello che più mi ha colpita di questa poeta è proprio questa fusione tra poesia e pittura. Guardi il dipinto, leggi la poesia non puoi separare le due cose. Con il suo linguaggio artistico condivide il desiderio di leggere le parole e guardare le emozioni.

Inevitabile, dopo E l’amore verrà non potevamo non riproporre un’altra poesia di Stefania Melani che è riuscita ha emozionarci profondamente condividendo con noi i suoi sogni e le sue sensazioni rendendoli visibili e tangibili.

Per La poesia nel dì di domenica, Serena Betti legge per noi S’allunga l’ombra di Stefania Melani. Buon ascolto.

 

Debora Menichetti

Foto in alto: Radici (Olio su tela) Stefania Melani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

S’allunga l’ombra

S’allunga
l’ombra
stanotte,
sotto il chiarore lunare…
Serba ancora
il gusto delle favole, la vita…
Sembra che questa luce
sia di un sogno,
inganna
questa notte di quiete…
così parca di paura
e prodiga
di sogni…

L’immensa distesa marina
frange la costa…
sgretola certezze,
disfa le nostre colonne.
Ma sulla buia totalità
stanotte
basta il calice
della luna…

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

1 commento su “La poesia nel dì di domenica presenta “S’allunga l’ombra” di Stefania Melani”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
10 + 13 =