Le 3 donne oltre il consueto nel nuovo romanzo Lezioni di Ian McEwan

Donne inconsuete che incarnano forze e debolezze, aspirazioni e delusioni, desideri e obblighi di un ruolo ancora in evoluzione. 

Il nuovo romanzo di Ian McEwan dal titolo Lezioni (2023) è in libreria da pochi mesi, edito da Einaudi. Con la stupefacente capacità che lo contraddistingue, l’autore ci regala personaggi indimenticabili fra cui spiccano tre donne decisamente oltre il consueto. Il protagonista, Roland Baines, diventa l’archetipo dell’uomo medio.

Baines attraversa un secolo denso di storia e più di una generazione senza quasi lasciarsi sfiorare dagli eventi, se non quando vi si lascia trascinare dalle donne che invadono il suo percorso. Aspirante scrittore e poeta, si mantiene con le frasi dei biglietti augurali venduti in cartoleria. Pur inseguendo i suoi ideali, lui rimane sempre spettatore e mai veramente parte attiva nella sua vita.

Rosalind è la madre di Roland e appare sempre remissiva nei confronti del marito, il capitano Baines. Fin da bambino Roland sa di avere un fratello e una sorella più grandi di lui, che però non vivono con loro. Hanno la sua stessa madre ma un padre diverso, del quale è vietato anche solo pronunciare il nome. Crescendo imparerà che dietro i silenzi della madre c’è molto più di un marito defunto: ci sono la forza e la tenacia di una donna che ha saputo combattere per ciò che amava.

Miss Cornell, Miriam, è l’insegnante di piano che ha impartito lezioni al giovanissimo Roland nel collegio in cui è stato educato, lontano da casa e dalla famiglia. Figura ambigua e intrigante, la donna si avvicina sempre di più al ragazzo con metodi alquanto discutibili, fino a realizzare quello che per molti studenti è un fantastico sogno proibito. Lentamente ma inesorabilmente, la situazione si avvicinerà a un punto critico dove non sarà più possibile negare la realtà. Quella che è parsa una splendida avventura al Roland ragazzino diverrà un fardello da portare nell’età adulta, creandogli non poche difficoltà.

Alissa, la moglie di Roland, comprende la sua vera natura e aspirazione solo dopo la nascita del loro primo figlio. Vedendosi riflessa nello specchio rappresentato dalla vita della madre che ha rinunciato alle sue aspirazioni per la famiglia, Alissa abbandona marito e figlio, facendo perdere le sue tracce per realizzare il sogno di diventare una scrittrice.

In Lezioni tre donne inconsuete, eppure così perfettamente reali, incarnano forze e debolezze, aspirazioni e delusioni, desideri e obblighi di un ruolo in evoluzione. Una storia intensa, in perfetto contrasto con l’indole del protagonista. 

Erna Corsi

Foto in alto: particolare della copertina, einaudi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
25 − 3 =