Camping Aiguille Noire: in Valle d’Aosta un campeggio tutto al femminile

Camping Aguille Noire
Iris e il suo staff al femminile dai diciotto ai settantacinque anni. Quando la parola d’ordine è accoglienza per sentirsi a casa.

In Valle d’Aosta, in Val Veny, ai piedi del Monte Bianco, si trova il Camping Aguille Noire, un campeggio dalle caratteristiche insolite che non ho potuto non notare. Dopo oltre vent’anni di campeggi sparsi per la penisola e l’Europa intera non è mai capitato di trovarne uno con uno staff tutto al femminile come quello del Camping Aiguille Noire. In realtà, se ci pensiamo, gestire o lavorare all’interno di un campeggio non richiede delle abilità particolari ma, come un po’ in tutte le cose, la differenza la fanno le persone e in questo caso la differenza c’è e si percepisce molto bene.

Iris gestisce la struttura insieme a uno staff di giovanissime ragazze e alla signora Franca, che invece di anni ne ha ben settantacinque anche se non li dimostra affatto. Iris nel suo campeggio ha pensato veramente alle esigenze di ogni tipo di ospite. Se arrivate in camper, roulotte, tenda o anche senza niente al seguito, al Camping Aguille Noire troverete sicuramente la migliore sistemazione e soprattutto vi sentirete a casa. La ricetta segreta di Iris è infatti un’accoglienza che lei e ognuna delle sue collaboratrici trasmettono con calore, sempre con il sorriso e la disponibilità a risolvere ogni vostra esigenza.

Ognuna di loro è intercambiabile: potrete incontrare la signora Franca armata di carriola, assi di legno e martello a riparare una staccionata e poco dopo vederla nel piccolo market a tagliarvi una fetta di fontina. Proprio come in una grande famiglia ognuna di loro è in grado di far tutto e collabora in ogni tipo di attività. Iris ha riscontrato maggiormente nelle ragazze la flessibilità, disponibilità e spirito di accoglienza che cercava e così alla fine il suo staff è diventato tutto al femminile. Un vero gruppo di donne oltre il consueto.

Camping Aguille Noire
Relax al Camping Aguille Noire

Le modalità per gestire un’impresa possono essere infinite ma quelle che la titolare del Camping Aiguille Noire riesce a mettere in atto dimostrano la sua cura e attenzione per l’ambiente, per le persone e per le cose buone. A partire dall’attenzione per la raccolta differenziata fino alla messa a disposizione di attrezzati e confortevoli spazi comuni, all’efficiente organizzazione di un piccolo market che però è in grado di fornirvi dai cerotti alle pile passando per il pane e le brioche fresche ogni mattina e ovviamente molto altro.  Attenta è anche la selezione degli eventi come le lezioni di yoga o i tre giorni di trekking letterario previsti per la fine di agosto con le guide alpine di Courmayeur a cura dell’alpinista e scrittrice Anna Torretta, altro esempio di donna oltre il consueto.

La stagione estiva purtroppo sta volgendo al termine e mi spiace solo di aver scoperto questo angolo di paradiso solo ora, ma niente vieta di appuntarselo per il prossimo anno perché sicuramente Iris e le sue donne si stanno già organizzando per sorprendere ancora di più i loro affezionati ospiti. Per ogni ulteriore informazione potete contattarle tramite il loro sito o la pagina fb.

Paola Giannò

Foto in alto: vista Camping Aguille Noire

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Solve : *
14 × 30 =