Chaylla, di Teper e Pirritano, premiato al SanGiò Verona Video Festival

Chaylla
Miglior documentario per la forza con cui accompagna, per ben quattro anni, le dolorose vicissitudini della vita della protagonista.

Chaylla (Francia 2022, Novanima productions), scritto e diretto da Clara Teper e Paul Pirritano, vince il premio come miglior documentario al SanGiò Verona Video Festival (23 – 27 luglio 2022). La motivazione della giuria è stata la seguente: «Per la forza con cui accompagna per ben 4 anni la lotta anche con se stessa di una giovane donna che cerca per sé e per i propri figli di affrancarsi da una relazione tossica.»

Il film, con apparente semplicità, riesce a suscitare emozioni profonde, creando tra la protagonista, la magnetica e coraggiosa Chaylla, e gli spettatori una connessione e una solidarietà immediate. Clara Teper e Paul Pirritano hanno nei suoi confronti un approccio non giudicante che riesce a dare forma alle inquietudini e al suo dolore senza mai scadere nel pathos. Semplicemente, lasciano Chaylla libera d’esprimersi.

La storia si svolge a Lens, una delle tante anonime cittadine nel nord della Francia. Quando i registi cominciano a seguire la protagonista, questa ha solo ventitré anni e un vissuto già segnato da numerose esperienze negative, tra cui un compagno violento e alcolizzato. Tra battaglie legali e lotte interiori, Chaylla ritrae quattro anni della vita di una giovane, i cui desideri di libertà e giustizia sono intrappolati tra meccanismi di controllo e dipendenza.

Il film evidenzia l’importanza dell’alleanza fra donne in un contesto dove il binarismo di genere satura tutto fino alle più fatali conseguenze, dove la mascolinità si esprime attraverso la rabbia e la frustrazione. Anche se il principe azzurro rimane ancora il protagonista dei sogni di Chaylla e della sua migliore amica Pauline, piano piano sfuma, diventando un’abitudine mentale. In questo modo trovano spazio amicizie tenere e profonde, il terreno fertile sul quale questa donna oltre il consueto potrà cominciare a ricostruirsi.

Cinzia Inguanta

Foto in alto: Chaylla

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
23 + 12 =