Maud Menten: una delle prime lauree in medicina conferite a una donna

Scienza e ricerca sono stati ambiti riservati agli uomini per molto tempo, conosciamo le donne che hanno aperto le porte per noi.

Maud Menten è stata tra le prime donne a conseguire un dottorato in medicina. Nasce il 20 marzo 1879 a Port Lambton in Ontario (Canada), dove ha portato a termine i suoi studi all’Università di Toronto. La sua tesi era intitolata L’alcalinità del sangue nelle neoplasie e in altre condizioni patologiche; insieme alle osservazioni sulla relazione tra l’alcalinità del sangue e la pressione barometrica.

Nel suo Paese però non era consentito alle donne di accedere alla ricerca medica, così Menten decise di cambiare riva dell’Oceano Atlantico. Nel 1912 si trasferì a Berlino, dove collaborò con il biochimico Leonor Michaelis. Il comportamento degli enzimi fu il loro principale interesse, tanto da portare alla scoperta e all’enunciazione della formula che ha il loro nome: l’equazione di Michaelis-Menten.

Questo enunciato rimane la base dell’enzimologia moderna, ed è ancora oggi il punto di riferimento per la maggior parte degli studi cinetici sulle reazioni enzimatiche. Considerato che nel 1913 si sapeva poco sull’azione degli enzimi, inclusa la loro natura chimica, questa scoperta si colloca fra quelle che hanno cambiato la storia: lo studio pionieristico di Michaelis e Menten ha reso possibile lo sviluppo di molti farmaci e forme farmaceutiche per tutto il secolo scorso ed è utilizzato ancora oggi.

In un primo momento, però, Maud Menten fu considerata semplicemente come “assistente” e sebbene il merito della ricerca sia da attribuire in egual misura a entrambi i ricercatori, la costante è stata chiamata per molto tempo solo con il cognome di Michaelis, chiaro esempio di effetto Matilda.

La ricerca di Menten successivamente continuò negli Stati Uniti dove nel 1916 ottenne il dottorato di ricerca all’Università di Chicago. Divenne poi docente alla facoltà di medicina di Pittsburgh dal 1923 al 1950, inizialmente solo come “professore associato”. Nel 1948 ottenne la promozione a “professore ordinario”, all’età di quasi settant’anni, titolo fino ad allora riservato agli uomini.

Nella stessa città ebbe anche la nomina a responsabile medico di patologia dell’ospedale pediatrico. Negli ultimi anni della sua carriera fu collaboratrice presso l’Istituto di Ricerca Medica della British Columbia, fino al 1953. Maud Menten morì il 17 luglio del 1960, speriamo fiera dei risultati raggiunti.

Penso sia importante conoscere e far conoscere la storia delle donne che hanno contribuito ad aprire le porte in molti ambiti per tutto il genere femminile. Poter votare o potersi iscrivere all’università oggi sono azioni all’ordine del giorno, ma non è sempre stato così. Ogni conquista è importante e va onorata e difesa ogni giorno con consapevolezza e tenacia, senza dare nulla per scontato. 

Erna Corsi

Foto in alto: Maud Menten – aulascienze.scuola.zanichelli.it 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 × 14 =