Niente da perdere, un film che affronta il complesso tema della genitorialità

Niente da perdere
Presentato al Festival di Cannes, il film racconta la tenacia di una madre single che si scontra con il potere delle istituzioni.

Giovedì 16 maggio uscirà nelle sale italiane Niente da perdere, esordio nel cinema di finzione di Delphine Deloget, regista, sceneggiatrice e fotografa.

Presentato nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes 2023, racconta la storia di Sylvie (interpretata dalla brava Virginie Elfira) madre single, che vive a Brest con i suoi due figli. Una notte il più piccolo dei due viene coinvolto in un grave incidente e Sylvie si trova a doversi difendere dall’accusa di inadempienza.

Il film affronta temi attuali e importanti come la genitorialità e le relazioni familiari, rimanendo fedele a una narrazione sincera ed emotiva. Sylvie si scontrerà con le istituzioni e con tutte quelle sfide genitoriali che porteranno spettatori e spettatrici a una riflessione profonda e personale.

La casa di distribuzione indipendente Wanted Cinema ha messo a disposizione di lettori e lettrici dell’Altro Femminile un voucher per la visione di Niente da perdere. L’intento è quello di rendere l’esperienza cinematografica più accessibile e diffondere maggiormente un film dalle tematiche così importanti. A questo link l’elenco in continuo aggiornamento delle sale italiane in cui il film verrà proiettato.

Niente da perdere
Niente da perdere

Serena Pisaneschi

Foto in altro: Fotogramma da Cinéfil.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
36 ⁄ 18 =