Top ten estate 2023 a cura di Sara Simoni: consigli per viaggiare da casa

viaggiare da casa
A grande richiesta tornano i consigli per l’estate della redazione de l’Altro Femminile, donne oltre il consueto per un’estate in cui recuperare tempo. Enjoy!

Con l’arrivo del caldo pensiamo sempre di volare altrove: al fresco in un bosco, con i piedi in ammollo in un bel mare calmo oppure a passeggio per una nuova città. Ma siete sicuri che il miglior posto dove essere non è proprio quello in cui si è già in quel preciso istante? Anche senza paesaggi da film e tramonti indimenticabili, si può godere a pieno del momento, basta guardarsi intorno con curiosità e sarà facile passare una bella estate senza dover per forza attraversare il mondo. Quindi, ecco i miei dieci consigli per viaggiare da casa:

1. Figlie: il nuovo podcast di Sara Poma (che potete ascoltare su Rai Play Sound) è una storia ambientata in Argentina che racconta di Silvia e Sofia, mamma e figlia, separate quando quest’ultima ha solo due anni e mai più riviste.

2. L’ottava vita (per Brilka): rimando la lettura di questo romanzo di Nino Haratischwili (pubblicato da Marsilio) da qualche anno. Credo sia giunto per me il momento di andare in Georgia e conoscere la famiglia Jashi con le sue donne coraggiose e malinconiche.

3. Cara: questa canzone di Lucio Dalla è il mio anti-tormentone di quest’estate, l’ascolto spesso e ogni volta la trovo più bella della precedente, mi porta in mondo tutto mio. «Tu corri dietro al vento e sembri una farfalla E con quanto sentimento ti blocchi e guardi la mia spalla Se hai paura a andar lontano, puoi volarmi nella mano».

4. Makanai: serie tv giapponese (disponibile su Netflix) con protagoniste due sedicenni che lasciano le loro famiglie per trasferirsi a Kyoto per seguire l’addestramento per maiko, le future geishe. Un delicato racconto corale di una grande famiglia allargata.

5. Passeggiare: sì, passeggiare nel proprio paese nelle serate estive può far scoprire belle cose solitamente nascoste ai nostri occhi nella frenesia quotidiana: sagre, feste, circoli ricchi di iniziative, parchi con panchine perfette per leggere un libro o chiacchierare.

6. Una cosa divertente che non farò mai più: originalissimo reportage di David Foster Wallace (commissionato da Harper’s e pubblicato in Italia da Minimum Fax) su una vacanza extra lusso fatta su una nave da crociera verso i Caraibi. Creativo, bizzarro, quasi assurdo: da leggere!

7.Un’estate fa: graphic novel in due volumi di Zidrou e Jordi Lafebre (pubblicati da Bao Publishing). Pierre è un fumettista belga che ogni anno si affanna per consegnare le tavole in tempo e portare in vacanza moglie e figli. Attraverso il racconto di sei estati speciali, partiremo per improbabili viaggi con la famiglia Faldérault a bordo della loro Renault 4, tra litigate, canzoni, risate e tanta felicità.

8. Ogni cosa è illuminata: film di Liev Schreiber del 2005, adattamento del romanzo d’esordio di Jonathan Safran Foer. È il viaggio di ricerca di Jonathan, giovane ebreo americano, che decide di ripercorrere la storia di suo nonno in Ucraina, per trovare la donna che durante la Seconda Guerra Mondiale gli aveva salvato la vita.

9. The Passenger: conoscete questa collana pubblicata da Iperborea? Si tratta di una raccolta di articoli e reportage letterari che ritraggono le mille voci e le molteplici sfaccettature del luogo raccontato. Al momento ho in lettura quello dedicato al Giappone.

10. Insalata di riso: checché ne dicano i critici gastronomici è il pasto dell’estate, puoi condirla come preferisci, anche con nostalgici ciuffetti di maionese anni ’80, tutto è lecito. Puoi mangiarla nella pausa pranzo in ufficio o sul divano, dopo una difficile giornata lavorativa, ma ti sentirai subito in spiaggia… basta poco e la magia è fatta!

Buona estate a tuttә!

Sara Simoni

In alto: foto di Alexa da Pixabay

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
27 ⁄ 27 =