TopTop ten di Natale a cura di Serena Betti, tramandare e raccontare storie

pexels-visually-us-top-ten-natale
Dieci suggerimenti per le nostre lettrici e i nostri lettori con sorpresa finale insieme agli auguri di tutta la redazione.

Si avvicinano il Natale e tutte le feste a seguire. Come ogni anno ci si scontra su due fronti: chi le ama e chi invece vorrebbe saltare direttamente al nuovo anno. Personalmente sono una vera “natalofila”. Saranno i bellissimi ricordi dei pranzi a casa della nonna paterna a Forlì o della bisnonna materna a Premilcuore  – entrambe si chiamavano Maria -, le stufe accese, l’odore  e il rumore della legna che brucia e gli incredibili profumi che emanavano da quelle grandi, calde e accoglienti cucine, sarà quel senso del magico che sento profondamente… ma per nulla al mondo rinuncerei  al piacere e alla gioia di addobbare casa, preparare l’albero. Un’euforia frizzicante che accompagna l’attesa, non tanto dei regali, ma del momento in cui si starà insieme, si brinderà al nuovo anno con tutti i propositi, i riti propiziatori e scaramantici del caso che svelano  una vena meridionale.
Il puntale della mia top ten è la preparazione degli addobbi e dell’albero, rigorosamente con un sottofondo musicale natalizio, sognando neve, renne e folletti con lanterne. E allora iniziamo con la musica:

  • Un super classico: Sleigh Ride. Ci sono molte versioni ma la mia preferita è cantata da Ella Fitzgerald.
  • Ancora un grande classico, Have Yourself a Merry Little Christmas, con la bellissima voce di Judy Garland.
  • Happy Xmas (War is Over) di John Lennon e Yoko Ono contro tutte le guerre: una è molto vicina a noi con conseguenze parecchio pesanti, ma le guerre in corso quest’anno nel mondo sono cinquantanove, come ha scritto Giovanni De Mauro nel numero di marzo di Internazionale.

Passiamo ai film perché, diciamolo, al caldo nella nostra poltrona preferita, magari con il nostro amico a quattro zampe sulle ginocchia (io amo i gatti…) oppure al cinema, le feste natalizie non sono feste senza storie da guardare sullo schermo:

  • Harry ti presento Sally, film del 1989 che non ha bisogno di presentazione.
  • Love Actually ha ormai vent’anni e molte critiche a sfavore, ma questo intreccio di storie d’amore ricco di humor, ironia e originalità, alternati a stereotipi e paradossi è un cocktail gustoso e intelligente. E poi ha un cast di tutto rispetto in cui spicca una sempre straordinaria Emma Thompson e una colonna sonora strepitosa.
  • Serendipity – Quando l’amore è magia è un film decisamente romantico, ben congegnato e… molto, molto magico.

Gli albi illustrati sono la terapia migliore anti malinconia, anti solitudine… sono un caldissimo abbraccio. So bene che sono rivolti a lettori più piccoli, ma vi garantisco che molti hanno storie bellissime e disegni  straordinari che fanno proprio bene all’anima. Entrate in libreria e sfogliatene qualcuno… sono certa che resterete affascinate.

  • Buongiorno Babbo Natale, (Babalibri) con i testi di Michael Escoffier e i disegni di Matthieu Modet, con semplicità e ironia spiega l’importanza di abbattere modelli e pregiudizi.
  • Mentre tutti dormono (Il gioco di leggere) di Astrid Lindgren, con illustrazioni di Kitty Crowther, è la storia di un tomte – lo gnomo nordico – che di notte si prende cura degli animali e degli uomini che vivono in una fattoria,  con la voce e le carezze.
  • L’incanto di una storia (Sperling & Kupfer). Questo non è un albo ma un piccolissimo e prezioso libro di Clarissa Pinkola Estes. È una storia che fa riflettere su ciò che conta veramente nella vita e che pone l’accento sull’importanza di tramandare e raccontare storie.
  • Per chiudere questa classifica leggo una delle storie del libro che ho appena citato, un piccolo regalo con tutti i miei auguri per le prossime Feste!


Serena Betti

Foto in alto: Palline di Natale, foto di Visually Us su Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
12 ⁄ 6 =