Simona Sparaco in un incontro a cuore aperto con i lettori

simona sparaco
La presentazione del suo nuovo libro La vita in tasca si è trasformata in un momento di unione emotiva e di grande condivisione.

Mercoledì 9 novembre scorso, alla Feltrinelli di Verona in via Quattro Spade, si è svolto un incontro con l’autrice Simona Sparaco. La giornata piovosa, forse la prima di questo anomalo autunno così caldo, non lasciava sperare in una grande partecipazione all’evento. Ma non appena sono state posizionate le sedie, invece, la sala si è popolata di visi interessati e mani piene di libri in attesa di un autografo. Pochi veronesi, molti che hanno fatto un’ora o più di strada per partecipare, essendo l’unica data fissata oltre a quelle di Bassano e Milano.

Sul programma della libreria l’evento era indicato come presentazione del suo nuovo libro, La vita in tasca, ma è stato molto più di questo. La giornalista Jessica Cugini che ha condotto l’incontro ha messo in guardia gli astanti non appena ha preso la parola: «Sappiate che finiremo tutti in lacrime.» Non ha sbagliato la previsione.

Questo romanzo nasce da un progetto di Unicef e Il Corriere della Sera con la finalità di raccogliere fondi per le scuole disagiate ed è stato venduto in abbinata al quotidiano prima di arrivare in libreria. L’autrice, con una certa emozione, ha parlato di come ha accolto immediatamente la proposta e di come sia apparsa alla sua mente un’immagine che le ha ispirato la storia: un ragazzo naufrago, giunto senza vita sulle nostre coste con la pagella cucita nella giacca dalle mani di una madre che sperava per lui un futuro migliore. Da questo tragico episodio prendono vita le storie di Mattia e di Malik, apparentemente lontanissime ma in fondo simili e complementari; parallelamente viene narrata la vita delle loro madri, fondamentali e imprescindibili.

Quella degli adolescenti che giungono in Italia da situazioni più o meno disagiate è una condizione difficile, ma spesso non lo è di meno quella di chi è già qui e frequenta amicizie sbagliate. La passione con cui l’autrice illustra le sue motivazioni ha trasportato tutti, creando un momento magico di coesione emotiva nella sala. La sua capacità di rendere intenso e indimenticabile ogni personaggio è una garanzia per la lettura di questo nuovo romanzo.

Erna Corsi

Foto in alto: Simona Sparaco e Jessica Cugini alla presentazione del 9 novembre 2022 – di Erna Corsi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
13 − 4 =