Arrivano “Le regine della filosofia” delle Edizioni Tlon

Le regine della filosofia-Lisa Whiting e Rebecca Buxton
Eredità di donne che hanno fatto la storia del pensiero: la sfida di Rebecca Buxton e Lisa Whiting per restituire loro quanto dovuto.

Dal 10 novembre 2021 potremo trovare in libreria Le regine della filosofia. Eredità di donne che hanno fatto la storia del pensiero a cura di Rebecca Buxton e Lisa Whiting. La prefazione di questo volume illustrato, Edizioni Tlon, è di Maura Gancitano, le tavole e il progetto grafico sono a cura di Caterina Ferrante.

Sfogliando i manuali o passeggiando tra gli scaffali di una libreria, pare che ben poche donne siano diventate grandi filosofe. La storia non ha reso giustizia a queste figure femminili: a loro non è riconosciuta ancora piena cittadinanza nella “vera filosofia”. Le regine della filosofia è un tentativo di combattere questa errata percezione, e di mettere in luce le vite e le opere di molte importanti filosofe.

Attraverso le storie di venti donne – da Ipazia ad Hannah Arendt, passando da Angela Davis a Iris Marion YoungLe regine della filosofia porta in prima piano le vite e le opere di alcune tra le più importanti pensatrici della storia. Raccontate da altrettante studiose di filosofia, le filosofe trattate provengono da differenti epoche, discipline e percorsi di vita, ognuna con le proprie idee, esperienze e storie. Alcune di loro saranno già conosciute – forse persino studiate – altre si incontreranno per la prima volta, ma tutte sempre fonte d’ispirazione e in grado di contribuire senza eccezioni alla nostra comprensione della filosofia.

Le regine della filosofiaRebecca Buxton e Lisa Whiting, le due curatrici del volume, sottolineano come «le intuizioni filosofiche del passato e del presente possono aiutarci a navigare in questo mare di sfide che il è nostro tempo, ma rischiamo di perderne la saggezza se rimaniamo confinati nelle liste di lettura convenzionali che ci vengono affidate tra i banchi di scuola. Ignorare così tante filosofe perché non rientrano nel tipico canone filosofico è una perdita per tutti noi. Per concludere: se stai pensando di studiare filosofia o se sei anche solo interessata alle donne e alle loro idee, speriamo che questo libro ti servirà a ricordare che prima di te il mondo ha visto già molte regine filosofe, degne di essere ricordate sia come grandi donne che come grandi pensatrici».

Dalla prefazione di Maura Gancitano: «Non è un mondo giusto quello che impedisce alla maggior parte delle sue persone di filosofare, e di certo non è stato giusto finora. Occorre rivelare in modo spietato i limiti del grande patrimonio della storia del pensiero occidentale, tenendo insieme la complessità di quel tesoro e le esclusioni che ha generato. Occorre, appunto, immaginare un altro modello, un altro sistema. Non è solo una questione puramente teorica, una pura astrazione, ma ha molto a che fare con i tempi che viviamo, con le sfide che dovremo affrontare in futuro, con l’eredità tragica che ci ha lasciato l’impatto disumano che abbiamo avuto sul mondo negli ultimi secoli. Tutto questo è filosofia, e quindi è vita».

Buxton e Whiting lanciano la loro provocazione: «Questo libro è scritto sia per i neofiti della filosofia, sia per tutti professori che possono ancora imparare una o due cose. Questo libro è anche per quelle tante persone che ci hanno detto che non esistono grandi filosofe». Ci auguriamo che in molte e in molti raccolgano questa sfida.

Lisa Whiting è una ricercatrice di etica e filosofia pratica. Attualmente lavora al Centre for Data Ethics and Innovation. Rebecca Buxton, PhD a Oxford, si occupa di filosofia politica e immigrazione. Le sue ricerche si concentrano sui diritti politici dei rifugiati e dei migranti.

La Redazione

Foto in alto: Lisa Whiting e Rebecca Buxton

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
9 × 28 =