Povere creature! Una satira grottesca e ironica sulla nostra società

Yorgos Lanthimos propone una fiaba gotica moderna, un viaggio surreale attraverso convenzioni sociali, amore, sessualità, identità.

Dal sesto numero de L’Altro Femminile, donne oltre il consueto, scarica il PDF della rivista o sfogliala online.

Povere creature! di Yorgos Lanthimos è un film che non lascia indifferenti. Con la sua regia magistrale e un cast impeccabile, la pellicola mescola sapientemente satira grottesca, umorismo nero e riflessioni profonde sulla società.

Il film, tratto dall’omonimo romanzo del 1992 di Alasdair Gray, è una fiaba gotica moderna che ci porta in un viaggio surreale e paradossale attraverso le convenzioni sociali, l’amore, la sessualità e l’identità. 

Bella Baxter (Emma Stone) è una creatura assemblata dal dott. Godwin “God” Baxter (Willem Dafoe), uno scienziato spregiudicato. La nostra eroina fugge dal suo creatore e dalla sua prigione dorata per ritrovarsi in un mondo pieno di personaggi stravaganti e situazioni bizzarre.

Il regista si diverte a giocare con le convenzioni del genere, creando un’atmosfera surreale e onirica. Il film è pieno di scene memorabili, come il ballo sfrenato in una villa decadente o la fuga di Bella attraverso la campagna inglese.

La satira sociale è uno degli aspetti più interessanti del film. Lanthimos critica la superficialità, l’ipocrisia e la misoginia della società moderna e lo fa con uno stile ironico e dissacrante, che non risparmia nessuno. Non teme, infatti, di mettere in discussione le nostre certezze e di esplorare i lati più oscuri della natura umana.

Il cast è eccellente. Emma Stone è perfetta nel ruolo della protagonista, e riesce a dare vita a un personaggio complesso e sfaccettato. La sua Bella è fragile, vulnerabile eppure determinata a trovare il suo posto nel mondo. 

Candidato a ben 11 Oscar ha ottenuto miglior trucco, migliori costumi, miglior scenografie e miglior attrice per Emma Stone che, molto emozionata, ha ringraziato mostrando il suo bellissimo abito che si era rotto durante la serata, scoprendole la schiena. Non c’è che dire, lei sa sempre come farsi ricordare, anche in questa magica notte di Hollywood!

Mark Ruffalo, Willem Dafoe, Ramy Youssef, Jerrod Carmichael, Hanna Schygulla e tutti gli altri interpretә offrono performance di grande livello.

Povere creature!, presentato in concorso all’80ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, si è aggiudicato il Leone d’oro per il miglior film. Ha ottenuto anche il Golden Globe 2024 per il miglior film commedia; a Emma Stone è andato invece il Golden Globe per la migliore attrice protagonista di commedia. 

Povere creature! è un film che fa riflettere e allo stesso tempo intrattiene, ma non è un film per tutti. Infatti, la sua natura provocatoria e il suo umorismo nero potrebbero non essere apprezzati e creare qualche imbarazzo. A mio avviso però, è un film che vale la pena vedere per la sua originalità, il suo stile impeccabile e il suo messaggio potente.

Cinzia Inguanta

Foto in alto: Povere creature! Da iodonna.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
1 + 6 =