La poesia nel dì di domenica: “Periodo ipotetico“ di Gloria Riggio

Gloria Riggio
Nata ad Agrigento nel 2000, Riggio è la prima donna italiana che ha vinto quest’anno il campionato italiano di Poetry Slam.

Questa domenica la nostra rubrica osa un passo un po’ diverso, ma sicuramente allineato allo spirito della rivista. Abbiamo scelto di andare “oltre il consueto”  presentando Gloria Riggio, la giovanissima poeta agrigentina che, prima donna in Italia, si è aggiudicata  il nono campionato italiano di Poetry Slam.

La poesia orale e performativa, traduzione italiana di questa espressione artistica, è nata negli anni ’80 negli Stati Uniti aprendo le porte a giovanə poetə ed è diventata una forma molto popolare in tutto il mondo. Un po’ come quello che in ambito musicale rappresenta il rap. L’intento è di far uscire la poesia dalle scuole e avvicinarla quanto più possibile a temi che ə giovanə affrontano nel quotidiano. Non ci sono testi scritti, non ci sono editori: il punto centrale è l’esibizione. Le poche regole prevedono solo pezzi propri e solo corpo e voce, senza accompagnamento musicale, costumi o trucco.

Daniela Caruso scrive su Leonardo.it: «Il Poetry Slam è una competizione di poesia in cui i poeti si esibiscono davanti a un pubblico che giudica le loro performance. La sfida consiste nell’esprimere la propria creatività attraverso l’arte della parola e coinvolgere gli spettatori con emozioni, riflessioni e messaggi significativi. In questo tipo di competizione ə poetə hanno tre minuti per esibirsi con una o più poesie originali. Una volta terminata la performance, il pubblico applaude e vota… ».  I tornei e i campionati che si svolgono a livello regionale e nazionale vengono organizzati dalla LIPS, Lega Italiana di poetry slam, che riunisce gli slummer di tutta Italia

Per approfondire l’argomento consigliamo la lettura dell’articolo di Maria Oppo pubblicato sul blog Poetarum Silva.

La giovanissima protagonista di oggi  vive a Trento e frequenta la Facoltà di Studi storici e filologici- letterari. È molto attiva sui social: su Instagram si definisce «Campiona italiana di Poetry Slam ’23’». Le finali italiane, a cui hanno partecipato venti artisti provenienti da diverse regioni italiane, si sono svolte a Rimini dal 14 al 17 settembre scorso. Gloria si è aggiudicata la vittoria esibendosi con Ave Maria,  una preghiera laica che è anche un manifesto d’impegno e lotta.

Per La poesia nel dì di domenica vi presentiamo oggi la performance di Gloria Riggio, Periodo ipotetico.

Serena Betti

Foto in alto: Gloria Riggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
24 × 11 =