Il 25 novembre, a Verona, Sognatrici, canzoni e parole per donne coraggiose

Sognatrici, Valeria Benatti e Gabriella Lucia Grasso
Dedicato alle donne dell’ultimo secolo che hanno cambiato il proprio destino e la nostra storia grazie alle loro scelte eroiche.

Il 25 novembre alle ore 21:00, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, verrà presentato al Teatro Camploy di Verona lo spettacolo Sognatrici. La rappresentazione, promossa dagli assessorati Parità di genere e Pari opportunità del Comune di Verona, verrà replicata per le scuole, sempre nello stesso teatro, il 27 novembre alle ore 10:00.

Sognatrici è una rappresentazione artistica tra parola raccontata e parola cantata. Saranno le stesse autrici del docu-show, Valeria Benatti, giornalista e scrittrice di origine veronese e milanese d’adozione e Gabriella Lucia Grasso, cantautrice e compositrice catanese, a narrare la storia della poeta Alda Merini, della cantautrice Rosa Balistreri, di Franca Viola, della scultrice Camille Claudel e di altre donne, considerate un tempo scomode, che ci hanno lasciato un immenso patrimonio.

Ad accompagnarle sul palco ci saranno il maestro Denis Marino, che ha scritto le orchestrazioni del progetto alla chitarra, la maestra Michela Malinverno al flauto traverso e il maestro Andrea Libero Cito al violino.

Sognatrici, locandina spettacolo 25 novembre 2023

Sognatrici, locandina spettacolo 25 novembre 2023È uno spettacolo appassionato, Sognatrici, talvolta struggente, fatto di racconti e di canzoni in lingua siciliana, di storie avvincenti, di versi pieni di sgomento e rabbia, di vicende incoraggianti che ancora oggi continuano a ispirarci.

Valeria e Gabriella, dopo un incontro sicuramente non casuale e un sogno inaspettato, hanno iniziato a pensare di mettere in scena storie di donne che hanno osato, che hanno sperato, donne controcorrente che hanno “sognato”. Sono nate così dieci canzoni composte da Gabriella Lucia Grasso e dedicate alle Signore valorose, e un testo scritto da Valeria Benatti dedicato «a tutte le donne che hanno osato sognare e a tutte le bambine a cui è stato impedito di farlo.»

Il docu-show ha preso forma, corpo, consistenza, sapore, diventando una storia da raccontare, incoraggiata anche dalla supervisione artistica di Massimo Venturiello, attore e regista di talento, che da sempre sostiene progetti che valorizzano le donne. Quest’anno lo spettacolo ha ricevuto il patrocinio di Amnesty International.

Il ricavato della serata del 25 novembre sarà devoluto ai progetti di CINI, Child in Need Institute di Calcutta, a sostegno di mamme e bambini gravemente vulnerabili in India. La prenotazione può essere effettuata su eventbrite, scrivendo una mail a info@ciniitalia.org o chiamando lo 045 8013430.
L’ingresso è a offerta libera (donazione minima consigliata €10).

Serena Betti

Foto in alto: Sognatrici, Gabriella Lucia Grasso e Valeria Benatti – Umberto Poto Metastudio per Officina Pasolini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
12 × 6 =