Donne oltre il consueto di oggi: Marinella Mandarano, modellista #18

marinella-mandarano-modellista-donne oltre il consueto - manola biggeri
Un mestiere da rubare con gli occhi che richiede tecnica e precisione quello di Marinella Mandarano.  Dal disegno creativo alla pratica tra appiombi e millimetri.

La rubrica Donne oltre il consueto di oggi dà voce alle donne che ogni giorno incontriamo e dietro le quali si nascondono meravigliose storie di vita e intraprendenza. L’idea è nata dagli splendidi scatti della mostra Fate! di Manola Biggeri e da tutti quei mondi che la nostra Paola Giannò, guardando le foto e ascoltando i racconti di Manola, ha intravisto. Mondi che abbiamo pensato di far raccontare alle dirette interessate che sono la prova di come nessuna donna possa essere rinchiusa in uno stereotipo, di come ognuna sia oltre il consueto modo di rappresentare il femminile.

«Eccomi qua! Sono la Mari, Marinella Mandarano all’anagrafe. La mia professione è, ormai da tanti anni, quella della modellista per abbigliamento da donna. Mi sono diplomata nel 1988 e da subito ho amato questo lavoro. Quando è così, come dicevano le nonne, si ruba con gli occhi!

Essere modellista non è essere modista, che è quella che fa i cappelli. Non sono neanche una modella, come mi spacciavano da piccole le mie figlie, anche se mi sarebbe piaciuto essere una strafiga!

La modellista è una figura professionale tra la stilista e la campionarista. Dal disegno creativo occorre andare alla pratica e qui entro in campo io, che sono il profilo tecnico in un mondo estroso e creativo. Occorre seguire regole ben precise tra appiombi e millimetri anche se le mie regole nelle linee rimangono pur sempre “a mano libera”.

I tessuti prendono forma, si plasmano, vivono. Un modello può andar bene per un tessuto ma non per un altro. È un lavoro da fare con molta umiltà perché’ non si finisce mai di imparare e non è un modo di dire. Ci sono sempre soluzioni da trovare per rendere la messa in produzione del capo più semplice possibile. Ci avvaliamo di accessori che aiutano a stabilizzare nella fase di cucitura le misure del cartamodello.

Ho lavorato per diversi anni per un noto stilista fiorentino dove ho trovato un team con alta professionalità unita a una grande collaborazione insieme all’umiltà e al rispetto per il lavoro altrui. Più lavori bene e più snellisci le lavorazioni dopo la tua. La modelleria è il cuore di una azienda e anche se i modellisti sono considerati dei rompiballe, sono fiera di esserlo. Combattiamo con i millimetri e chi non ce li rispetta ci fa andare su tutte le furie perché se non osservi certe regole il collo non verrà cucito bene nello scollo o la pala manica non rientrerà mai nel giro.

Ho iniziato lavorando a mano: carta e cartoncino, lapis con micromina, squadra, riga, forbici, tacchettatrice, spago per legare i vari pezzi di un modello e tutti quegli utensili che occorrevano per completare il lavoro. Succedeva e succede spesso di tagliarsi con la carta, che può essere affilatissima, ed è facile vedere le dita dei  modellisti “incerottate” con lo scotch di carta, un nostro grande alleato.

Da una ventina di anni lavoro col computer, programmi CAD per il settore, plotter e file. Il lavoro è diventato più scorrevole e i tempi si sono accorciati guadagnando anche in precisione, che a me piace tanto. Non so se si è capito che è un lavoro che adoro e per questo auguro a tutt* di avere la mia stessa fortuna di poter fare il lavoro che ci soddisfa e ci piace.»

Questa rubrica vuole anche sottolineare l’importanza del fare rete, di condividere idee, ambizioni e aspirazioni che grazie alla collaborazione possono prendere strade inaspettate. Se anche tu vuoi diventare una protagonista della nostra rubrica non esitare a contattarci a redazione@laltrofemminile.it.

In alto: Marinella Mandarano, modellista – Foto di Manola Biggeri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

1 commento su “Donne oltre il consueto di oggi: Marinella Mandarano, modellista #18”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
4 × 19 =