Benedetta Tobagi, Silvia Ballestra, Marta Cai sul podio del Premio Campiello

La giuria popolare della sessantunesima edizione del famoso riconoscimento letterario ha premiato le tre donne finaliste.

Lo scorso 16 settembre, al Teatro La Fenice di Venezia, il romanzo La Resistenza delle donne (Einaudi) di Benedetta Tobagi si è aggiudicato il primo posto alla sessantunesima edizione del Premio Campiello con novanta voti su duecentottantotto. La Giuria dei Trecento Lettori Anonimi, di provenienza da tutte le regioni d’Italia, come di consueto ha votato scegliendo fra i cinque titoli selezionati dalla Giuria dei Letterati, composta da critici letterari, scrittori e cultori di lettere, esponenti di rilievo del panorama culturale italiano. Il concorso letterario organizzato dalla Fondazione Il Campiello (Confindustria Veneto) è uno dei più importanti per la narrativa italiana contemporanea.

Silvia Ballestra si è classificata al secondo posto con il romanzo La Sibilla (Laterza) con uno scarto di soli dieci voti dal primo. Completa la terna delle vincitrici Marta Cai con Centomilioni (Einaudi).
A Tommaso Pincio con Diario di un’estate marziana (Giulio Perrone editore) e Filippo Tuena con In cerca di Pan (Nottetempo) sono stati assegnati rispettivamente il quarto e quinto posto in classifica.
Un premio speciale alla carriera è stato conferito a Edith Bruck, scrittrice e poetessa testimone della shoah.

«Questo libro mette al centro la resistenza della Costituzione e con essa la resistenza delle donne, è per me un onore essere stata premiata in una cinquina così potente e spero che coloro che mi hanno selezionato si siano fatti toccare dal coraggio quotidiano che racconto tra le pagine del mio libro, un coraggio che nasce dalla scelta di schierarsi dalla parte giusta. Dedico questo premio a tutte le donne che resistono, che non hanno voce e che spero possano trovarla nei libri. A tutte quelle persone che non si girano dall’altra parte e trovano una risposta alle situazioni di disperazione, accolgono e si occupano di contrastare la ferocia delle disuguaglianze.» Benedetta Tobagi

Erna Corsi

Foto in alto: ilrestodelcarlino.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
4 × 7 =