Nicoletta Morbioli, Mosaiko. Storie vere di persone vicine venute da lontano

Nicoletta Morbioli
L’autrice con gentilezza ci spinge dentro le vite degli altri, in mondi in cui, spesso, compassione e rispetto non trovano posto.

Nicoletta Morbioli riunisce in Mosaiko. Storie vere di persone vicine venute da lontano (Scripta edizioni, 2022) sedici racconti brevi frutto di sensibilità ed empatia nei confronti dell’altro ma anche di una ricca esperienza lavorativa. L’autrice, infatti, ha diretto per ben sette anni, dal 2016 al 2022, la scuola più grande di Verona: il CPIA (Centro provinciale per l’istruzione degli adulti). Giusto per averne un’idea parliamo di una realtà con dieci sedi associate sparse fra città e provincia, trentadue punti di erogazione del servizio – tra cui uno al carcere di Montorio – e un totale di tremiladuecento studenti dai sedici anni in su, in maggioranza stranieri provenienti da una settantina di nazioni.

Mosaiko-Nicoletta MorbioliCon gentilezza Nicoletta Morbioli ci spinge dentro le vite degli altri, in mondi in cui, spesso, compassione e rispetto non trovano posto. Questa è invece la cifra che la scrittrice usa per trasferire nero su bianco le vicende vissute di cui è stata testimone. I racconti infatti sono popolati dai volti di amici, conoscenti e studenti migranti. Persone vittime di violenze e soprusi inauditi ma che hanno saputo guardare avanti, senza mai voltarsi indietro, senza abbandonare fiducia e speranza. Uomini e donne oltre il consueto che con coraggio riprendono in mano la loro vita, spesso grazie anche all’intervento di persone dal cuore grande. Le illustrazioni di Luca Saggioro impreziosiscono le tessere che compongono Mosaiko di Nicoletta Morbioli.

Cinzia Inguanta

Foto in alto: Nicoletta Morbioli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

4 commenti su “Nicoletta Morbioli, Mosaiko. Storie vere di persone vicine venute da lontano”

  1. Stile delicato e rispettoso nel raccontare esperienze terribili di vita, i racconti invitano i lettori a riflessioni profonde sulle condizione umana… complimenti davvero !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
24 ⁄ 6 =