Donne oltre il consueto di oggi: Mariangela Martina, nonsolodogsitter #6

mariangela-martina-dog sitter
Non dobbiamo lasciarci andare perché se la vita toglie qualcosa è sempre pronta a dare qualcos’altro in cambio. Impariamo a coglierlo.

La rubrica Donne oltre il consueto di oggi dà voce alle donne che ogni giorno incontriamo e dietro le quali si nascondono meravigliose storie di vita e intraprendenza. L’idea è nata dagli splendidi scatti della mostra Fate! di Manola Biggeri e da tutti quei mondi che la nostra Paola Giannò, guardando le foto e ascoltando i racconti di Manola, ha intravisto. Mondi che abbiamo pensato di far raccontare alle dirette interessate che sono la prova di come nessuna donna possa essere rinchiusa in uno stereotipo, di come ognuna sia oltre il consueto modo di rappresentare il femminile.

«Mi chiamo Mariangela Martina e oggi sono una dogsitter ma non solo. Questa storia inizia dopo la separazione da mio marito, quando mi sono trovata sola con i miei figli e senza il lavoro che avevo lasciato per dedicarmi alla famiglia.  Quando è successo avevo un’età in cui il mondo del lavoro non ti considera più: sei troppo giovane per andare in pensione e troppo vecchia per trovare un lavoro stabile. Se poi aggiungiamo qualche problema di salute che mi ha escluso da lavori più pesanti, cosa potevo fare?

Non mi sono mai depressa o lasciata andare perché questo è il mio carattere. Ho deciso di reinventarmi e poiché mi piacciono tanto gli animali (ho un cane e solo tre gatti) il mio primo pensiero è stato quello di trovare il modo per lavorare con loro. Ho avuto l’occasione di conoscere una ragazza che aveva bisogno di una dog sitter per il suo cane e l’ho colta al volo. Da lì poi grazie al passa parola ho trovato altre persone che avevano necessità per i loro cani e gatti. Sono arrivata a occuparmi perfino di tre cani al giorno e nonostante a volte sia anche faticoso, mi piace da matti!

Nel periodo della pandemia Covid mi sono offerta come volontaria presso l’Enpa per accompagnare fuori i cani delle persone malate che non potevano uscire e questo ha dato nuovo impulso al mio lavoro incontrando altre persone che avevano bisogno di me e così questa è diventata la mia attività principale. Oltre a questo, quando capita mi presto anche per assistenza disabili e come baby sitter ma sono aperta anche ad ascoltare ogni altra esigenza.

Mi è piaciuto molto partecipare a questo progetto che parla principalmente all’universo femminile. Colgo l’occasione per lanciare il mio personalissimo messaggio alle future donne: ragazze, la vita se ti toglie qualcosa è sempre pronta a darti qualcos’altro in cambio. Impariamo a coglierlo. Ho perso il mio lavoro che era molto impegnativo, anche in termini di orario, ma questa nuova vita mi ha dato la possibilità di seguire i miei figli, di avere anche del tempo buono da passare con loro. Ho dovuto darmi tanto da fare, le mie possibilità economiche sono ridotte e non posso permettermi grandi vacanze, ma mi sento felice di aver costruito il rapporto che ho con i miei figli e di essere riuscita perfino a farli andare all’università. Non arrendetevi!»

Questa rubrica vuole anche sottolineare l’importanza del fare rete, di condividere idee, ambizioni e aspirazioni che grazie alla collaborazione possono prendere strade inaspettate. Se anche tu vuoi diventare una protagonista della nostra rubrica non esitare a contattarci a redazione@laltrofemminile.it.

In alto: Mariangela Martina, nonsolodogsitter – Foto di Manola Biggeri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
25 + 21 =