Bacari a Venezia: un tour per scoprire la città vera, fra ombre e cicchetti

Cinquantasette bacari selezionati in una guida pratica ed economica, per scoprire i migliori ed evitare le trappole per turisti.

Venezia è una città unica sotto innumerevoli aspetti e visitarla non è sempre agevole, malgrado tutte le difficoltà vengano ampiamente ripagate dalle meraviglie che offre. Una delle particolarità di questa città così particolare sono i bacari. Si tratta di locali tipici in cui è possibile bere e mangiare secondo tradizione: ma come è possibile riconoscere quelli autentici evitando le “trappole per turisti”?

Erna Corsi e Lorenzo Corsale hanno scritto a quattro mani questa interessante e pratica guida turistica proprio con questo scopo: Bacari a Venezia: ombre e cicchetti fra calli e canali. Al suo interno troverete cinquantasette bacari selezionati, con una esaustiva descrizione per ciascuno di loro che vi aiuterà a scegliere quelli più affini alle vostre necessità e ai vostri desideri.

All’interno della guida i locali sono stati divisi per Sestieri, le sei zone della città, per poter facilmente individuarne l’ubicazione. Il formato ridotto del volume vi consentirà di portarlo con voi fra calli e canali, per consultarlo al bisogno e per prendere i vostri appunti negli spazi dedicati, rendendolo il vostro diario di viaggio.

Per poter programmare al meglio una gita a Venezia non basta però saper scegliere dove mangiare e bere. Una città con una struttura così particolare porta con sé anche delle difficoltà oggettive che possono risultare ostiche per chi non è abituato a viverla. Proprio per questo motivo Bacari a Venezia riporta un buon numero di consigli per vivere al meglio la vostra gita a Venezia, superando senza intoppi quelli che potrebbero diventare ostacoli fastidiosi.

Fra le pagine dedicate ai bacari troverete anche i consigli per visitare alcune delle bellezze più nascoste della città, quelle che spesso rimangono escluse dal tour delle attrazioni principali già così numerose e spettacolari.

Un piccolo glossario vi aiuterà a sentirvi più a vostro agio con i termini veneziani particolari e specifici come brìcoa, saòr o moéche.

Una guida completa, quindi, per vivere al meglio la vostra gita a Venezia, che sia la prima o l’ennesima, in questa città che non perde mai nemmeno una virgola del suo fascino.

La guida è disponibile per l’acquisto in italiano e in inglese.

Lorenzo Corsale è un appassionato e assiduo frequentatore di Venezia e dei suoi locali da diversi decenni. Erna Corsi autrice, curatrice e grafica, presidente di giuria del premio letterario Marco Faccini, è parte della redazione di questo giornale. La prefazione della guida è scritta da Andrea Manzo, giornalista, musicista e guida turistica proprio a Venezia. Se volete provare uno dei suoi tour preparatevi a un’esperienza sopra le righe che vi porterà a scoprire come la meraviglia di questa città vada ben oltre le attrazioni principali; lo trovate su guruwalk.

Foto in alto: Venezia – di Arturas Kokorevas

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
19 − 13 =